come ritrovare la motivazione

Come ritrovare la motivazione: 19 modi infallibili

Come ritrovare la motivazione

La motivazione non è una fiamma che arde sempre alla stessa maniera. A volte ci sentiamo più motivati altre volte vorremmo semplicemente stare tutto il giorno a letto a guardare le serie tv su Netflix o cazzeggiare su Instagram. 

 

Dei momenti di demotivazione possono essere assolutamente normali e in quel caso più che ritrovare la motivazione dovremmo accettare questi momenti come delle fasi normali della nostra esistenza.

Se però questi momenti diventano la normalità significa che la nostra demotivazione può avere delle cause più profonde che andrebbero indagate attraverso l’autoanalisi o l’aiuto di un professionista. 

In questi ultimi casi ritrovare la motivazione diventa un vero e proprio viaggio di scoperta di noi stessi.

Cos'è la motivazione?

La motivazione è l’istinto e il desiderio di soddisfare bisogni e raggiungere obiettivi. Influenza come impostiamo le priorità, canalizziamo la nostra energia e vediamo le nostre capacità.

La motivazione può essere estrinseca o intrinseca. Può anche essere positiva o negativa. Esaminiamo ciascun tipo di motivazione per comprendere meglio come possiamo sfruttarla:

Motivazione estrinseca

La motivazione estrinseca proviene dall’esterno di te. Proviene da una fonte esterna ed è strettamente connessa all’ambizione. Un bonus, un riconoscimento, una promozione o una ricompensa sono forme di motivazione estrinseca.

Motivazione intrinseca

La motivazione intrinseca proviene dall’interno. Nasce dai tuoi interessi e passioni. Questo può essere il desiderio di avere un impatto, creare qualcosa di bello o esibirsi ai massimi livelli.

Motivazione positiva

La motivazione positiva è quando fai qualcosa perché hai un incentivo. Questa è la promessa di un beneficio, come andare oltre al lavoro per ottenere una grande promozione.

Motivazione negativa

La motivazione negativa implica evitare conseguenze. Ad esempio, i bambini finiscono le faccende per evitare di perdere la paghetta. I motivatori intrinseci possono essere positivi (nuove opportunità, apprendimento, curiosità) o negativi (paura, minaccia, evitamento)

come ritrovare la motivazione pezzo di puzzle

Perché la motivazione è importante?

In generale, a lungo termine, la motivazione positiva è più efficace nel raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato. Questa automotivazione intrinseca è più duratura e costante rispetto a quella estrinseca. I motivatori estrinseci possono variare con le circostanze mutevoli. Quindi guarda ai tuoi motivatori interni — scopo, significato e passione per sostenere il tuo sforzo.

Tutti si stancano di tanto in tanto e preferirebbero procrastinare piuttosto che tornare al lavoro. La motivazione è importante per mantenere le persone in movimento, nonostante un calo di energia.

Alimenta la disciplina necessaria per raggiungere obiettivi e progredire. La motivazione spinge le persone verso obiettivi a breve e lungo termine e le aiuta anche a far fronte a situazioni difficili.

La ricerca mostra che questo causa un aumento dei livelli di dopamina nel nostro cervello.

Quali fattori influenzano la motivazione?

La motivazione è un fenomeno psicologico complesso influenzato da una vasta gamma di fattori. Questi fattori possono variare da persona a persona e da situazione a situazione. Ecco alcuni dei principali fattori che possono influenzare la motivazione:

Fattori motivazionali interni

  • Bisogni e desideri: I bisogni di base come cibo, acqua e sicurezza possono guidare la motivazione. Così come i bisogni di livello superiore come appartenenza, autostima e autorealizzazione.
  • Obiettivi: Stabilire obiettivi chiari e raggiungibili può fornire un senso di scopo e motivazione per lavorare verso di essi.
  • Valori e credenze: I valori e le credenze personali possono influenzare ciò che gli individui trovano motivante o demotivante.
  • Autoefficacia: La fiducia di una persona nella propria capacità di portare a termine compiti e raggiungere obiettivi può influenzare la motivazione.

Fattori motivazionali esterni

  • Ricompense e incentivi: Ricompense finanziarie, riconoscimenti, promozioni e altri incentivi possono essere potenti motivatori.
  • Feedback: Il feedback costruttivo può aumentare la motivazione fornendo un senso di progresso e miglioramento.
  • Influenza sociale: Il supporto e le aspettative di familiari, amici, colleghi e mentori possono influenzare la motivazione.
  • Competizione: La presenza di competizione può spingere gli individui a lavorare di più e a rimanere motivati per superare gli altri.

Fattori motivazionali psicologici

  • Motivazione intrinseca vs. estrinseca: Come abbiamo già detto, la motivazione intrinseca proviene dall’interno ed è guidata dall’interesse personale e dal piacere. La motivazione estrinseca è guidata da ricompense esterne o conseguenze.
  • Teoria dell’aspettativa: Le persone sono motivate quando si aspettano che i loro sforzi portino a risultati desiderabili.
  • Teoria dell’autodeterminazione: L’autonomia, la competenza e la relazionalità sono bisogni psicologici chiave che influenzano la motivazione.

Fattori motivazionali ambientali

  • Ambiente di lavoro: Fattori come lo spazio fisico di lavoro, la cultura aziendale e l’equilibrio tra lavoro e vita privata possono influenzare la motivazione.
  • Risorse: La disponibilità di strumenti, materiali e risorse necessari per i compiti può influenzare la motivazione.
  • Stress e burnout: Alti livelli di stress e burnout possono diminuire la motivazione nel tempo.

Fattori motivazionali biologici

  • Chimica del cervello: Neurotrasmettitori e ormoni nel cervello, come dopamina, serotonina e cortisolo, possono influenzare la motivazione.
  • Sonno e salute: Il benessere fisico, inclusa la qualità del sonno e la salute generale, può influenzare i livelli di energia e la motivazione.

Circostanze di vita che influenzano la motivazione

  • Eventi della vita: Eventi importanti come matrimonio, nascita di un figlio, malattia o perdita possono avere un impatto profondo sulla motivazione.
  • Fattori economici: La stabilità o l’instabilità finanziaria possono influenzare la motivazione in vari modi.

Fattori motivazionali culturali e sociali

  • Aspettative culturali: Le norme e le aspettative culturali possono plasmare ciò che gli individui trovano motivante.
  • Pressioni sociali: I fattori sociali e societari possono influenzare la motivazione, come la ricerca del successo o la conformità a certi ideali.
  • Tratti della personalità: Le differenze individuali nella personalità, come il bisogno di successo, il locus of control e la tolleranza al rischio, possono influenzare la motivazione.

Perché mi sento demotivato?

Sentirsi demotivati è molto comune e ci sono molte ragioni per cui potresti sentirti così, tra cui:

1. Paura

La paura inibisce la tua capacità di pensare obiettivamente e di credere in te stesso. Questo può renderti esitante a iniziare o continuare per paura di commettere errori. È normale temere di andare avanti. Ricorda, è il modo del tuo cervello di proteggerti. Ma non significa che non puoi avere successo. Affronta le tue paure di petto.

2. Hai impostato obiettivi sbagliati

Parte del crescere significa fare cose che non necessariamente vogliamo fare, come aggiornare fogli di calcolo o mettere via tutto quel bucato piegato. Se ti senti privo di motivazione, forse sei nel posto sbagliato. Hai impostato obiettivi SMART? L’obiettivo finale ti renderà soddisfatto? O stai mirando troppo in alto e ti senti demotivato perché sai che fallirai?

3. Mancanza di chiarezza

Completare il nostro lavoro è difficile se non comprendiamo cosa dovremmo fare. Gli esseri umani generalmente amano le zone di comfort e un certo grado di familiarità. Quindi è comprensibile se ti frustri e perdi interesse quando qualcosa sembra impossibile o confuso. La sfida è buona per la motivazione finché non è schiacciante o eccessivamente poco chiara.

4. Mancanza di autonomia

Prendere decisioni è un fattore enorme per guadagnare motivazione. La passione e la determinazione brillano quando gli individui hanno la libertà di agire. Se no, le persone sono più propense a diventare annoiate e improduttive. Vedi se c’è un modo per prendere il controllo di ciò che deve essere fatto.

5. Salute mentale

Ma la ragione per cui ti senti privo di motivazione può essere più complicata. La motivazione può diminuire a causa di una crisi esistenziale o di salute mentale. Disturbi come la depressione o l’ansia sono tra le cause principali della mancanza di motivazione.

6. Mancanza di supporto

Anche la persona più motivata può lottare se non ha il supporto necessario. La mancanza di supporto da parte di amici, famiglia o colleghi può far sentire le persone sole e demotivate.

7. Fatica e burnout

Lavorare troppo senza pause adeguate o senza un equilibrio tra lavoro e vita privata può portare alla fatica e al burnout, riducendo la motivazione.

8. Mancanza di sfide

Se il lavoro o le attività che stai svolgendo non sono stimolanti o non presentano sfide, potresti sentirti annoiato e demotivato.

9. Ambiente negativo

Un ambiente di lavoro o di vita negativo, con conflitti, mancanza di riconoscimento o pressioni eccessive, può influenzare negativamente la motivazione.

10. Mancanza di riconoscimento

La mancanza di riconoscimento per i tuoi sforzi e successi può far diminuire la motivazione. Sentirsi apprezzati e riconosciuti è importante per mantenere alta la motivazione.

11. Mancanza di varietà

Svolgere sempre le stesse attività senza alcuna varietà può portare alla noia e alla perdita di motivazione. La varietà può aiutare a mantenere il lavoro interessante e stimolante.

12. Problemi personali

Problemi personali, come problemi finanziari, relazioni difficili o altre preoccupazioni, possono influenzare la motivazione. La vita personale e professionale sono strettamente intrecciate, e difficoltà in una sfera possono influenzare l’altra.

13. Mancanza di scopo

Se non vedi un senso o uno scopo nel lavoro che stai facendo, può essere difficile rimanere motivato. La connessione con un significato più grande o un obiettivo può aiutare a mantenere alta la motivazione.

Dai un Boost Alla tua motivazione!

Accendi la tua motivazione e sviluppa un Mindset di Crescita. 

I nostri percorsi ti forniscono gli strumenti per superare le sfide e raggiungere i tuoi obiettivi.

Come ritrovare la motivazione

Quindi, come possiamo ritrovare la motivazione? Ecco alcuni suggerimenti pratici per aiutarti a ritrovare la motivazione:

1. Rivedi i tuoi obiettivi

Prenditi del tempo per rivedere i tuoi obiettivi. Assicurati che siano realistici, raggiungibili e allineati con i tuoi valori e interessi. Imposta obiettivi SMART (Specifici, Misurabili, Achievabili, Realistici e Temporizzati) per avere una direzione chiara.

2. Fai una pausa

A volte, la mancanza di motivazione è dovuta alla stanchezza e al burnout. Prenditi una pausa, fai una passeggiata, pratica la meditazione o fai qualcosa che ti rilassa e ti rigenera. Un po’ di tempo lontano dal lavoro può fare miracoli per la tua motivazione.

3. Trova il tuo perché

Chiediti perché stai facendo quello che stai facendo. Qual è il tuo scopo? Trovare un significato più profondo e una connessione personale con il tuo lavoro può aiutarti a ritrovare la motivazione.

4. Dividi i compiti

Dividi i tuoi compiti in piccoli passaggi gestibili. Concentrati su un passo alla volta anziché guardare l’intero progetto. Questo può rendere il lavoro meno schiacciante e più raggiungibile.

5. Celebra i successi

Non dimenticare di celebrare i tuoi successi, anche quelli piccoli. Riconoscere e apprezzare i tuoi progressi può darti una spinta di motivazione e gratificazione.

6. Cerca il supporto

Parla con amici, familiari o colleghi di fiducia. Condividere le tue sfide e ricevere supporto emotivo può aiutarti a sentirti meno solo e più motivato.

7. Trova ispirazione

Cerca ispirazione in libri, articoli, video motivazionali o storie di persone che ammiro. L’ispirazione può riaccendere la tua passione e determinazione.

8. Cambia routine

A volte, una routine monotona può contribuire alla perdita di motivazione. Cambia la tua routine, prova nuove attività o cerca nuovi modi di affrontare il tuo lavoro per mantenere le cose interessanti.

9. Sii gentile con te stesso

Non essere troppo duro con te stesso se ti senti demotivato. Tutti attraversano periodi di alti e bassi. Sii gentile con te stesso e concediti il tempo e lo spazio per ritrovare la motivazione.

10. Focalizzati su ciò che puoi controllare

Concentrati sulle cose che puoi controllare e fai del tuo meglio in quelle aree. Lascia andare le preoccupazioni e le ansie su cose che sono al di fuori del tuo controllo.

11. Trova un mentore o un coach

Un mentore o un coach può offrirti guida, supporto e motivazione. Avere qualcuno che ti aiuti a rimanere sulla buona strada e a superare le sfide può fare una grande differenza

12. Pratica l'autocompassione

Pratica l’autocompassione e cerca di non giudicarti troppo duramente. La motivazione può fluttuare e va bene avere momenti di difficoltà. Accetta questi momenti come parte del viaggio e continua a fare del tuo meglio.

13. Ricorda i tuoi successi passati

Ricorda i tuoi successi passati e come hai superato le difficoltà. Questo può darti fiducia e motivazione per affrontare le sfide attuali.

14. Stabilisci una routine

Stabilisci una routine quotidiana che includa momenti di lavoro, pause e attività che ti piacciono. Una routine ben strutturata può aiutarti a mantenere la disciplina e la motivazione.

15. Visualizza il successo

Visualizza te stesso mentre raggiungi i tuoi obiettivi. Immagina come ti sentirai e quali benefici otterrai una volta raggiunti i tuoi traguardi. La visualizzazione positiva può aumentare la tua motivazione.

16. Affronta le paure

Identifica le paure che ti trattengono e affrontale gradualmente. La paura del fallimento o dell’ignoto può essere debilitante, ma affrontare queste paure può liberarti e aumentare la tua motivazione.

17. Sviluppa un piano d'azione

Sviluppa un piano d’azione dettagliato per raggiungere i tuoi obiettivi. Avere un piano chiaro e ben definito può rendere il percorso più gestibile e motivante.

18. Circondati di persone positive

Circondati di persone positive e motivanti. L’energia positiva degli altri può influenzare positivamente la tua motivazione e il tuo atteggiamento.

19. Pratica la gratitudine

Pratica la gratitudine per le cose positive nella tua vita. La gratitudine può aumentare il tuo benessere e la tua motivazione, aiutandoti a mantenere una prospettiva positiva.

La motivazione è una forza potente che guida le nostre azioni e ci aiuta a raggiungere i nostri obiettivi. Tuttavia, è normale sperimentare alti e bassi nella motivazione. Identificare le cause della perdita di motivazione e adottare strategie per ritrovarla può fare una grande differenza nel tuo benessere e nel tuo successo. Sii gentile con te stesso e ricorda che la motivazione può essere coltivata e rafforzata con il tempo e l’impegno.

Fonti:

Condividi con un amico:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to Top