cos'è la motivazione uomo scale

Che cos’è la motivazione e come attivarla nel cervello

In un mondo ossessionato dai premi e dai risultati, spesso trascuriamo un aspetto critico del successo: lo sforzo stesso. Il valore intrinseco del duro lavoro e la capacità di trovare gioia nel processo sono componenti chiave per ottenere risultati sostenibili. 

Questa intuizione è profondamente radicata nella scienza della dopamina, un neurotrasmettitore che svolge un ruolo cruciale nella motivazione e nel piacere.

Il Paradosso dei Premi

cos'è la motivazione trofeo

Tendiamo naturalmente a gravitare verso i premi, che siano voti, trofei o incentivi monetari. Questi premi possono motivarci temporaneamente, ma presentano anche un problema significativo. Quando ci concentriamo esclusivamente sull’obiettivo finale, miniamo la nostra capacità di godere del percorso. 

Questo fenomeno è illustrato da un classico esperimento condotto all’Università di Stanford condotto da Mark Lepper nel 1966,  in cui dei bambini che inizialmente amavano disegnare hanno perso interesse quando hanno iniziato a ricevere premi per i loro disegni. 

Il piacere intrinseco che provavano per l’attività si è ridotto perché la ricompensa esterna ha spostato il loro focus esternamente.

Il Potere della Motivazione Intrinseca

La motivazione intrinseca, ovvero fare qualcosa per il piacere che ne deriva, è molto più potente e sostenibile della motivazione estrinseca. Il concetto di “growth mindset” (mentalità di crescita) di Carol Dweck enfatizza l’importanza di valorizzare il processo rispetto al risultato.

Le persone con un mindset di crescita prosperano nelle sfide e vedono lo sforzo come un percorso verso la maestria. Questa mentalità favorisce la resilienza e il miglioramento continuo.

Accedere alla Dopamina Attraverso lo Sforzo

cos'è la motivazione formula chimica

La dopamina è spesso associata al piacere e alla ricompensa, ma il suo aspetto più potente risiede nella capacità di migliorare la nostra esperienza dello sforzo. Quando impariamo a trarre soddisfazione dallo sforzo stesso, sblocchiamo una fonte di motivazione rinnovabile. 

Questo approccio implica riformulare il modo in cui percepiamo il duro lavoro. Invece di vederlo come un male necessario per raggiungere una ricompensa, consideriamo lo sforzo come una ricompensa di per sé.

5 tecniche per sviluppare una motivazione intrinseca inarrestabile

  1. Cambia il Tuo Focus: Nei momenti di intenso sforzo, ricorda a te stesso che la lotta stessa è preziosa. Questo cambiamento mentale può aiutarti a trovare piacere nel processo.
  2. Evita i Picchi di Dopamina Esterna: Evita di usare ricompense esterne per motivarti prima o dopo lo sforzo. Questo può diminuire il valore intrinseco dell’attività.
  3. Coltiva una Mindset di Crescita: Abbraccia le sfide come opportunità per crescere. Concentrati sull’apprendimento e lo sviluppo che derivano dallo sforzo, piuttosto che sul risultato.
  4. Pratica la Gratitudine per il Processo: Rifletti regolarmente sulla soddisfazione che deriva dal duro lavoro. Riconosci le piccole vittorie e i progressi che fai lungo il percorso.
  5. Impara dai Modelli di Ruolo: Guarda a individui che incarnano questo principio, come David Goggins, un ex Navy SEAL che ha costruito una carriera sul trasformare lo sforzo in una fonte di motivazione.

 

Abbracciando queste strategie, puoi coltivare una mentalità che trova gioia nello sforzo e che porta infine a maggiore successo e realizzazione.

 

Condividi con un amico:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to Top